giovedì 18 gennaio 2018

Chi va con lo Zoppo... ascolta ROCK CITY CLASSICS, da ven. 19 gennaio

La rubrica di "archeologia rock" di Donato Zoppo cambia pelle e orario per tornare alle radici: classici rock di ogni tempo e nazione, spalmati in vari orari della settimana. Da venerdì 19 gennaio FM e streaming su Radio Città BN
Rock City Classics n. 15: Back To The Roots!


Venerdì 19 gennaio 2018 nuovo appuntamento con Rock City Nights, il radio show ideato e condotto da Donato Zoppo, dal 2007 sulle frequenze di Radio Città BN | 95.80
Radio Città BN e Donato Zoppo tornano alle radici con Rock City Classics: una playlist dedicata ai grandi classici del rock di ogni tempo e nazione - dagli anni '50 ad oggi passando per USA, Inghilterra, Italia etc. 
Non più un'unica puntata dalle 21.00 alle 22.00 ogni venerdì sera, ma una serie di pillole spalmate nell'arco di una settimana - dal venerdì sera al venerdì sera della settimana seguente - in vari orari della giornata.
Come sempre in FM [95.80 Campania] e streaming su sito RCB.




RCC 2018 XV | Rock City Classics playlist:

AC/DC - Highway To Hell
(da Highway To Hell, 1979)

THE DOORS - Light My Fire
(da The Doors, 1967)

POLICE - Message In A Bottle 
(da Reggatta De Blanc, 1979)

DIK DIK - Sognando la California 
(singolo, 1966)

GENESIS - Turn It On Again
(da Duke, 1980)

OASIS - Wonderwall
(da (What's The Story) Morning Glory, 1995)

THE BEATLES - Strawberry Fields Forever 
(da Magical Mystery Tour, 1967)

KYUSS - Green Machine 
(da Blues For The Red Sun, 1992)

RED HOT CHILI PEPPERS - Give It Away 
(da Blood Sugar Sex Magik, 1984)

VAN MORRISON - Moondance
(da Moondance, 1970)



Radio Città BN| FM 95.80

RCB Streaming:

RCB Facebook:

Diretta | Contatti:
Sms + What's App | 329.2171661
Ph | 0824.313673 


Mail | radiocitta@gmail.com

martedì 16 gennaio 2018

Chi va con lo Zoppo... ascolta ROCK CITY NIGHTS n. 14: Wednesday Rock on air mer. 17.01

Mercoledì 17 gennaio nuova puntata del radio show di Donato Zoppo: novità rock italiane e straniere, ospite in diretta Davide Verazzani con il nuovo libro 'L'ultimo Beatle'. FM e streaming su Radio Città BN
Rock City Nights n. 14: WEDNESDAY ROCK!


Mercoledì 17 gennaio 2018 dalle 19.00 alle 20.00 quattordicesima puntata di Rock City Nights, il radio show ideato e condotto da Donato Zoppo, dal 2007 sulle frequenze di Radio Città BN | 95.80
Ospite in diretta Davide Verazzani, che presenterà il nuovo libro L'ultimo Beatle. Neil Aspinall, dietro le quinte del mito [Bietti].
FM [95.80 Campania], streaming su sito RCB, diretta Facebook; replica venerdì 19 gennaio h. 23.00.




RCN 2018 XIV | Wednesday Rock playlist:

CORROSION OF CONFORMITY - Little Man 
[da No Cross No Crown, 2018]

THE STRANGE FLOWERS - Dreams Obscure 
[da Best Things Are Yet To Come, 2017]

JOE SATRIANI feat. GLENN HUGHES & CHAD SMITH - Catbot 
[da What Happens Next, 2018] 

GABRIELE DUSI - For The Love Of Mississippi John Hurt
[da Startin' Point, 2018]

THREE SEASONS - Something You Can't Have
[da Things Change, 2017]

MAISIE - Maledette Rockstar (anteprima)
[da Maledette Rockstar, 2017]

GOLD MINERS NIGHT CLUB - Shut The Fuck Up 
[da Gold Miners Night Club, 2017] 

BROTHER K - Subterranea Part I 
[da DeGeneration Beat, 2017]

KAYAK - Feathers and Tar 
[da Seventeen, 2018]

NEKO AT STELLA - The Desert Comes 
[da Shine, 2017]


Radio Città BN| FM 95.80

RCB Streaming:

RCB Facebook:

Diretta | Contatti:
Sms + What's App | 329.2171661
Ph | 0824.313673 
Mail | radiocitta@gmail.com



sabato 13 gennaio 2018

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'L'Aleph': garage-kraut su cassetta per GLI INSETTI NELL'AMBRA!

A due anni da 'Controllo' torna il duo italiano residente a Parigi. No cd, no vinile ma musicassetta rosa in tiratura limitata per Ludwig e Bronkos, devoti al kraut rock e al garage. Pubblica Skank Bloc Records 
L'Aleph: garage-psych su nastro per Gli Insetti nell'Ambra!

GLI INSETTI NELL'AMBRA
L'Aleph
Skank Bloc Records 2018 
(distr. Spotify, BandCamp, Deezer etc.)
7 brani, 26 minuti







7 brani, 26 minuti, chitarra, basso e drum machine. Tutto minimale, scarno, ma inesorabilmente elettrico e penetrante. Sono un duo italiano, vivono a Parigi dopo un transito a Zurigo, sono una colonna della scuderia Skank Bloc Records e pubblicano solo ed esclusivamente su cassettaMusicassetta, quella rettangolare coi due buchetti e il nastro dentro, che fa tanto vintage ma più figa del vinile perchè piccola e per pochi. Non è un caso che L'Aleph esca in sole 75 copie: splendida grafica di Reg Mastice, stampa su carta argento, cassette rosa numerate a mano.

A due anni di distanza dal debutto ControlloGli Insetti nell'Ambra tornano con L'Aleph. Ancora una volta formazione base in duo, ancora una volta su cassetta, ancora una volta con la label-famiglia Skank Bloc Records. Squadra/scrittura/sound che vince non si cambia, come sottolinea il duo: "Come sempre i brani sono scritti da Ludwig van Baloney e colorati da Bronkos! Ludwig scrive un testo, poi una linea di basso per accompagnare il suo canto, poi si fanno le prove, e Bronkos fa (quasi) tutto quello che vuole con la chitarra, finché non trova una cosa che gli piace. Ludwig ha improvvisamente scoperto che le parti di chitarra che scriveva erano in realtà delle linee di basso. Ha quindi ripreso in mano il basso. Che nell'Aleph è molto presente mentre in Controllo non c'era proprio. Il modo di scrivere, arrangiare e registrare le canzoni è rimasto lo stesso". 



Gli Insetti dell'Ambra nascono come costola di Ludwig Van Bologna, a sua volta derivazione di I Professionisti e Le Cose Furiose, formazioni che hanno animato da subito Skank Bloc Records, etichetta indipendente totalmente italiana ma nata a Zurigo e ora operativa a ParigiChitarre, fuzz, riverberi, rhythm box, le composizioni italo-francesi di Lapo 'Ludwig van Baloney' Boschi (voce, chitarra basso, chitarra ritmica, campionamenti, modulatore ad anello) e Chris 'Bronkos' Bettoli (chitarra selvaggia) miscelano la new wave con la canzone italiana, il Mediterraneo con le spiagge californiane, il ragù alla bolognese con i crauti (quelli del rock tedesco). In sette pezzi gli Insetti si imbarcano in micro-avventure sorrette da un motorik alla tedesca, melodie visionarie e chitarre taglienti, partendo da una citazione di Borges: "Nella cassetta c’è quello che ognuno ci vorrà mettere, speriamo ci siano tante cose che noi non abbiamo ancora visto. Borges c’è sicuramente visto che i versi di quella canzone sono all’incirca frasi del suo racconto. C’è anche un esperimento di fisica quantistica, specchi che non hanno riflessi, foto in cui il soggetto non si riconosce più, una poesia di Aldo Palazzeschi e dappertutto la sensazione che la realtà nasconda qualcosa di inspiegato".

Gli Insetti nell'Ambra non sono solo nastro o flusso sonoro in streaming, ma un duo in carne ed ossa che presenterà L'Aleph per la prima volta dal vivo giovedì 18 gennaio 2018 al Le Pointe Lafayette a Parigi, in Rue La Fayette. Ludwig e Bronkos porteranno con loro le inconfondibili cassette rosa... "Ci hanno detto che la musica su supporto fisico non si vende più. Allora abbiamo pensato di vendere il supporto fisico e basta... Limitando la riproduzione meccanica del nostro lavoro a poche copie di pregiata fattura, scegliendo un supporto carico di implicazioni culturali e affettive, che da solo racconta una storia... speriamo di accrescerne l'aura e dunque il piacere aggiunto per gli intenditori che le stanno acquistando. Tanto lo sappiamo che poi ascoltano tutti su Spotify, o in streaming su Bandcamp, si scaricano gli mp3...! Detto questo, la musica nelle cassette l'abbiamo effettivamente registrata, quindi chi fosse talmente avanti da estrarre la cassetta dalla custodia e inserirla nel radiolone, mangianastri, walkman, piastra o chissà cos'altro, non sarà deluso".  



Skank Bloc Records: 

Skank Bloc Facebook: 

Synpress44 Ufficio stampa: 

giovedì 11 gennaio 2018

Chi va con lo Zoppo... ascolta le RCB Winter Playlist! 15.01 - 22.01 2018

Quarta puntata delle RCB Winter Playlist, le scalette invernali curate da Donato Zoppo sulle frequenze di Radio Città BN
Da lunedì 15 a lunedì 22 gennaio 2018 una nuova settimana di programmazione, come sempre su Radio Città BN, FM 95.80 (Campania), streaming http://www.radiocitta.net.

Stay tuned!



RCB Winter Playlist IV_15.01 - 22.01:

ALAN SIMON feat. BERNIE SHAW & MARTIN BARRE - _Dreamers
(da Excalibur IV. The Dark Age Of The Dragon, 2017)

RUXT - Legacy 
(da Running Out Of Time, 2017)

MUMPBEAK - Cot 
(da Tooth, 2017)

SIBERIA - Nuovo pop italiano
(singolo, 2017)

7 MARZO - Vorrei rinascere in un lama 
(singolo, 2017) 

JOHN WETTON - Heat Of The Moment  
(da Akustika. Live in Amerika, 2017)

ALESSIO LEGA - Angelica Matta
(da Mare Nero. Ritratto di un inferno bello mosso, 2017)

NOON feat. ROBERTO DELL'ERA - Guerra sugli alberi 
(da Rami, 2017)

THE DARKNESS - Bucaneers Of Hispaniola  
(da Pinewood Smile, 2017)

PHILIP GERSHLAUER & DAVIE FIUCZYNSKI - Last Chance  
(da MikroJazz. Neue Expressionistische Musik, 2017) 

martedì 9 gennaio 2018

Chi va con lo Zoppo... non perde i LAB081 in concerto al Verdenova!

Venerdì 12 gennaio al Verdenova primo appuntamento del 2018 per il giovane sestetto partenopeo: una visione nuova di Pulcinella e della musica napoletana in un'originale operazione tra canzone classica e strumenti contemporanei 
'E Guarattelle: i Lab081 in concerto a San Sebastiano al Vesuvio!



Venerdì 12 gennaio 2018 
h. 22.30
Verdenova
Viale delle Magnolie
San Sebastiano al Vesuvio (NA)

'E Guarattelle: Lab081 in concerto!




Primo appuntamento live del 2018 per i Lab081, che proseguono il loro tour promozionale con un concerto al Verdenova di San Sebastiano al Vesuvio (NA). Al centro della performance di venerdì 12 gennaio ci saranno i pezzi del nuovissimo disco dei Lab081 intitolato 'E Guarattelle, pubblicato da Italy Sound Lab all'inizio del mese, disponibile su tutte le piattaforme digitali (iTunes, Spotify, Google Play, YouTube, Deezer etc.).

«Quando si parla di Guarattelle la mente vola immediatamente all’antico teatro dei burattini napoletano, dove tra le figure più utilizzate vi era Pulcinella, la maschera simbolo di Napoli. Scegliendo la parola Guarattella per il titolo del nostro disco d'esordio abbiamo voluto sottolineare alcune caratteristiche della tradizione classica: nella nostra rilettura Pulcinella non è il solito burattino che conosciamo, pronto a dare e ricevere bastonate dai suoi antagonisti in scena, bensì è il burattinaio, colui che muove tutto, colui che decide, colui che anima». Ribaltano la tradizionale visione di Pulcinella i ragazzi dei Lab081, la giovane band napoletana pronta ai nastri di partenza con 'E Guarattelle
Nel lavoro di debutto del sestetto partenopeo Napoli è la vera, grande protagonista, la città del gruppo è luogo e fonte di ispirazione, anima delle canzoni e orizzonte compositivo, a partire dal nome Lab081, che richiama il prefisso della città ma anche uno spirito "artigianale", da laboratorio. 



«Napoli ci accompagna da sempre, siamo orgogliosi di essere napoletani e volevamo aggiungere un qualcosa al nome del gruppo che rendesse chiare le nostre origini. Da li l’idea di mettere il prefisso della nostra città subito dopo Lab (Laboratorio), che abbiamo scelto per la nostra voglia di mischiare sonorità moderne a quelle della tradizionale canzone napoletana. A volte per proporre qualcosa di innovativo serve un lavoro di continua sperimentazione, nel nostro caso ha influito molto il fatto che ciascuno di noi viene da gusti ed esperienze musicali diverse che hanno portato avvicinare strumenti per lo più utilizzati nella musica classica napoletana come mandolino e tammorre a quelli contemporanei come tastiere, synth, batteria e basso». 

Amanti sia della canzone ricca e fascinosa di Pino Daniele, sia della musicalità degli Avion Travel e del rock più graffiante di Edoardo BennatoVincenzo Iengo (Voce), Sebastiano Spina (Mandolino), Giovanni Carbone (Tastiere, Synth), Stefano Stornaiuolo (Basso), Marco Roberto Trupiano (Percussioni) e Ernesto D'Arienzo (Batteria) arrivano al loro primo album forti di un percorso condiviso e sentito. Nati nel 2015, con il brano Sciore 'e tufo vincono la rassegna culturale Squarciare i silenzi, arrivano in finale all'Emergenza Festival Italia, nel 2016 ottengono notevole visibilità grazie ai singoli Troppi caffè e E' Accussì, infine con la Italy Sound Lab di Alfonso La Verghetta (noto e apprezzato sound engineer di Osanna, Mauro Di Domenico, Gentlemen's Agreement, Ansiria e molti altri) pubblicano 'E Guarattelle. Il lavoro presenta nel migliore dei modi la filosofia compositiva e sonora dei Lab081, ma anche il filo conduttore delle nove canzoni: «Anche se molto diversi tra loro, i nove pezzi hanno un'anima molto forte che li accomuna: in ciascuno dei nove personaggi descritti c’è la speranza di sovvertire un destino avverso, c’è la voglia di non prendersi troppo sul serio ma di ironizzare su tutto ciò che li circonda, c’è l’amore per la propria terra che ne condiziona fortemente l’approccio al quotidiano e alle sue difficoltà. I brani sono nati da un intenso lavoro di insieme. In genere partiamo dalla musica. Un giro di basso, una frase di mandolino, un paio di accordi di piano e si parte nella creazione. I testi sono più che altro una rappresentazione su carta delle emozioni che la musica creata ci provoca. Non scriviamo di temi che non sentiamo nostri».



Prossimo concerto: Bar Capri (Battipaglia - 12 marzo 2018), altre location saranno di volta in volta annunciate. 

Lab081:

Vincenzo Iengo: Voce;
Sebastiano Spina: Mandolino;
Giovanni Carbone: Tastiere, Synth;
Stefano Stornaiuolo: Basso;
Marco Roberto Trupiano: Percussioni;
Ernesto D'Arienzo: Batteria.

Lab081: 

Verdenova:

Italy Sound Lab:

Itunes: 

Spotify: 




lunedì 8 gennaio 2018

Chi va con lo Zoppo... non perde il concerto di MARILENA PARADISI e KIRK LIGHTSEY a Roma!

Acclamata da JazzTimes e menzionata tra i top 2017 di Albany Jazz, sabato 20 gennaio la splendida coppia sarà dal vivo all'Auditorium Parco della Musica per il primo live del nuovo disco 'Some Place Called Where', pubblicato dalla norvegese Losen Records  
Marilena Paradisi e Kirk Lightsey in concerto a Roma! 


Sabato 20 gennaio 2018
Ore 21.00
Auditorium Parco della Musica
Teatro Studio Borgna 
Viale Pietro de Coubertin 30 
Roma

MARILENA PARADISI & KIRK LIGHTSEY
IN CONCERTO

Biglietti:

Posto unico 15.00€
Biglietteria 892.101 

Ticket One:




"In quello che è il suo secondo album interamente eseguito in inglese, Marilena Paradisi dimostra la stessa accattivante capacità di fondersi completamente con le canzoni senza smorzare i loro differenti stati d'animo. [...]Marilena Paradisi e Kirk Lightsey (alternando pianoforte e flauto) si chiudono con il brano scritto in cooperazione, 'Fresh Air', un'avventura che scorre dolcemente "verso la luce", viaggiando non verso una ricompensa celeste ma verso piaceri più terreni e sensuali". Sono le parole di Christopher Loudon, redattore dell'autorevole JazzTimes, una delle principali testate jazz internazionali, che ha accolto splendidamente Some Place Called Where, il nuovo disco di Marilena Paradisi e Kirk Lightsey, menzionato anche tra i top 2017 dall'altrettanto noto sito americano Albany Jazz.

Sabato 20 gennaio al Teatro Studio Borgna dell'Auditorium Parco della Musica arriva finalmente l'attesa performance dal vivo: Marilena Paradisi e Kirk Lightsey presentano in concerto Some Place Called WherePubblicato dalla norvegese Losen Records, questo nuovo lavoro è un disco importante e ambizioso, al tempo stesso delicato, intimo e prezioso, per voce e pianoforte: la stessa combinazione di note e sensibilità che approda all'Auditorium romano per un concerto da non perdere.



Some Place Called Where è l'ottavo album di Marilena Paradisi, che dopo tre dischi centrati sul jazz e quattro tra contemporanea e improvvisazione totale, si avvicina nuovamente alla musica delle origini: lo fa con maturità, con una sensibilità nuova e con una straordinaria partnership, quella del grande Kirk Lightsey. Il titolo dell'album proviene dall'omonimo pezzo di Wayne Shorter, scelto da Marilena insieme agli altri che compongono una scaletta profondamente sentita e condivisa con Kirk. Come dichiara David Fishel nelle note di copertina, «Portrait (Charles Mingus), Little Waltz (Ron Carter) e Like A Lover (Dori Caymmi) sono un buon esempio di questa musica scelta per profondità e sincerità, Fresh Air è un brano di Kirk che rappresenta bene il dialogo tra i due, Kirk ci regala anche un solo di flauto incantevole e lirico. Il suono complessivo è molto più pieno di quanto si possa aspettare da un duo, con la progressiva gamma armonica di Kirk e la qualità del tocco, quasi da accompagnamento orchestrale. Ma è l'intimità dell'interazione tra i due che più colpisce». 

Some Place Called Where contiene un "repertorio di nicchia" utile però all'espressività diretta, immediata e toccante di Marilena e Kirk, che in soli quaranta minuti trasportano il loro mondo: quello dell'improvvisazione, degli studi in India, della voce come strumento per la Paradisi, quello degli anni passati con Chet Baker, Dexter Gordon, Pharoah Sanders e Lester Bowie, ma anche dell'amore per la musica classica, per Lightsey. Il disco sta raccogliendo pareri sempre più entusiasmanti in Italia: "Marilena Paradisi licenzia un album dove la sua voce calda e acuta si incontra con un'eccellenza del pianoforte" (Il Manifesto); "Un dialogo simbiotico, denso di feeling e pathos, ornato da un’atmosfera placida e da un mood onirico che infondono un senso di pace interiore" (Italia in jazz); "Un album arioso e dai toni morbidi, da degustare con una certa predisposizione e con l’intento, fondamentale, di assaporarlo davvero nota per nota" (L'Isola della Musica Italiana); "Vocalità eccelsa, arrangiamenti essenziali per un lavoro di altissima qualità" (Radiocoop); "Un progetto che rivela la notevole personalità dei suoi autori senza artifici o filtri d’ogni sorta, che nasce per comunicare, emozionare e per esprimere il piacere e la magia del far musica insieme" (BlogFoolk); "Sentire questo ottantenne di Detroit che dà in pasto alla cantante una melodia dolcissima, e chiude con un assolo di flauto dolce è una cosa bella" (Internazionale).




Info:

Marilena Paradisi:

Some Place Called Where Trailer:

Auditorium Parco della Musica: 

Losen Records:

Synpress44 ufficio stampa:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...